Per offrire una migliore esperienza di navigazione, per avere statistiche sulle nostre campagne promozionali e sull'uso dei nostri servizi da parte dell’utenza, per farti visualizzare contenuti pubblicitari in linea con le tue preferenze ed esigenze, questo sito usa cookie anche di terze parti. Chi sceglie di chiudere questo banner o di proseguire nella navigazione cliccando al di fuori di esso esprime il consenso all'uso dei cookie. Per saperne di più o per modificare le tue preferenze sui cookie consulta la nostra Cookie Policy
Stampa

Atrio destro del cuore

Pubblicato in Anatomia


Che cos’è l’atrio destro del cuore?

L’atrio destro è una delle quattro cavità (camere) che si trovano all’interno del cuore.

 

L’atrio destro riceve il sangue portato dalle due vene cave, e quindi “sporco” e ricco di anidride carbonica e lo trasmette al ventricolo destro attraverso la valvola tricuspide.

Come funziona l’atrio destro del cuore?

Il cuore ha due atri, destro e sinistro, separati tra loro dal setto interatriale. Gli atri sono diversi tra loro per grandezza e forma e comunicano con i ventricoli che sono posti al di sotto attraverso una valvola che impedisce che il sangue torni indietro nel suo percorso.

Qual è la funzione dell’atrio destro del cuore?

L’atrio destro è il punto del cuore in cui arriva il sangue venoso, privo di ossigeno e carico di anidride carbonica. Attraverso l’atrio destro e la valvola tricuspide questo sangue “sporco” entra nel ventricolo destro e da qui nell’arteria polmonare che lo porterà nei polmoni per essere di nuovo arricchito di ossigeno.

 

Nell’atrio destro è inoltre presente il nodo atrioventricolare, da cui hanno origine gli stimoli elettrici che coordinano il battito del cuore.

L'OSPEDALE

Ospedale polispecialistico a Bergamo con aree specializzate per la cura di malattie cardiovascolari, tumorali, ortopediche e legate all’obesità con un centro diagnostico all’avanguardia

Campagne di prevenzione

"ComunicAnimare la salute", un innovativo progetto di promozione della salute in collaborazione con Bruno Bozzetto.

L'UNIVERSITA'

Humanitas Gavazzeni pone particolare attenzione verso le attività di didattica, formazione e ricerca.