Tre nuove poltrone si aggiungono alla dotazione della Terapia Intensiva di Humanitas Gavazzeni. È il dono con cui l’Associazione Fratel Emanuele Francesconi onlus ha voluto ringraziare l’ospedale bergamasco per il grande e instancabile impegno profuso nella lotta al Covid. Nessuno ha dimenticato i momenti terribili del 2020, quando Humanitas Gavazzeni si trovò in prima linea nella lotta contro il virus che avanzava senza sosta.

L’Associazione Fratel Emanuele Francesconi onlus di Roma con questo gesto ha voluto offrire un riconoscimento a chi si è speso con abnegazione, professionalità e coraggio per la salute e la vita di centinaia di persone.

Un occhio al passato e uno al futuro

«Abbiamo pensato di fare questa donazione a Humanitas Gavazzeni per due motivi – ha detto Alberto Zanga, presidente dell’Associazione in occasione della consegna delle poltrone avvenuta martedì 16 novembre  –: come ringraziamento per tutto ciò che è stato fatto fino ad oggi in questa pandemia e perché non è ancora il momento di abbassare la guardia. Abbiamo quindi pensato di fornire a medici, infermieri e fisioterapisti dell’ospedale strumenti di assistenza e cura che possano essere di supporto».

Il ringraziamento da parte dell’ospedale è giunto dalle parole del dottor Giovanni Albano, responsabile dell’Unità Operativa di Anestesia e Terapia intensiva: «Ci sono cose che aiutano a dare un senso a ciò che facciamo e questa donazione è una di quelle. Ora spetta a tutti noi renderci utili; voi lo avete fatto con noi e noi lo faremo con i nostri pazienti grazie anche al vostro dono».