Non sono poche le persone che soffrono di dolori intensi quando cercano di aprire un barattolo, far girare una chiave o sollevare un peso afferrandolo con le mani. Molte di loro si trovano in questa condizione a causa del lavoro che fanno – parrucchieri, addetti/e alle casse dei supermercati, chi lavora al computer e usa il mouse tutto il giorno, operai alla catena di montaggio –, delle attività ripetitive che svolgono – musicisti o sportivi – o anche perché tengono spesso in braccio i neonati, come succede spesso per mamme e nonne.

Un sovraccarico che può far insorgere la cosiddetta tendinite di de Quervain, malattia che prende il nome dal medico che per primo l’ha descritta, agli inizi del Novecento.

Di questa patologia, capace di provocare infiammazioni o anche micro-lesioni dei tendini, ha parlato il dottor Davide Smarrelli, responsabile dell’Unità Operativa di Chirurgia della Mano di Humanitas Gavazzeni, in una lunga intervista pubblicata sul Corriere Salute online.

 

Clicca qui per leggere l’intervista completa.