Molti dei problemi legati alla salute orale nascono a causa di una scarsa o errata igiene orale. Gli spazi tra denti e gengive e quelli tra i denti devono godere di una particolare attenzione durante la pulizia quotidiana; è necessario che siano sempre puliti e liberi dalla placca per evitare l’insorgenza di problemi.

Questi spazi sono impossibili da raggiungere con l’uso dello spazzolino ed è proprio per questo che i dentisti raccomandano l’utilizzo del filo interdentale.

Come si usa il filo interdentale

Il filo interdentale è un sottile nastro di plastica o nylon che viene inserito delicatamente tra due denti per rimuovere placca ed eventuali residui di cibo. Ad ogni modo – ricordano gli specialisti del Centro Odontoiatrico di Humanitas Gavazzeni Bergamo – non basta solo utilizzarlo è necessario adottare la tecnica corretta in modo che la sua efficacia sia massimizzata e la pulizia completa.

L’associazione degli Igienisti Dentali americani consiglia di seguire alcuni punti chiave per una corretta pulizia:

  • lava sempre le mani prima di iniziare
  • utilizza 50 cm di filo interdentale e avvolgi una piccola parte nel dito medio delle due mani. Avvolgere il filo nel dito medio consente di utilizzare l’indice per gestire e muovere il filo.
  • guida il filo interdentale con l’indice e il pollice di entrambe le mani.
  • lascia scivolare il filo interdentale tra i denti usando un movimento di va e vieni. Quando raggiungi la linea della gengiva formando una “C” attorno al dente, avvolgilo e abbi cura di pulirlo completamente.
  • lascia scorrere il filo interdentale lungo l’intera superficie del dente e oltre la linea gengivale. Non dimenticare di pulire anche la parte posteriore.
  • quando passi alla pulizia del dente successivo srotola dalla mano una nuova parte pulita di filo interdentale e avvolgi quella già utilizzata con l’altra mano.

Usare il filo anche con l’apparecchio ortodontico fisso

Utilizzare il filo interdentale è necessario anche quando si indossa l’apparecchio ortodontico fisso. La tecnica è la stessa ma il filo viene fatto passare attraverso l’armatura dell’apparecchio per raggiungere il dente. È importante cercare di non incastrare il filo nelle parti metalliche; per evitare questo problema i dentisti consigliano l’utilizzo dei fili cerati, che hanno minori probabilità di agganciarsi.

Non importa il punto di partenza, si può iniziare dall’arcata superiore o inferiore, dai denti anteriori o posteriori. È importante però pulire tutti i denti in ogni lato, bordo e spazio: i residui di cibo possono trovarsi ovunque.