All’Emergency Center/Pronto soccorso di Humanitas Gavazzeni di Bergamo è iniziato il Corso di ecografia bedside SIMI (Società Italiana di Medicina Interna) rivolto ai medici e agli specialisti in formazione di medicina generale, interna, d’urgenza e di chirurgia generale: unico caso a Bergamo.

Humanitas Gavazzeni è, infatti, l’unico polo sul territorio bergamasco accreditato dalla SIMI per poter fornire la formazione pratica dedicata all’esame ecografico bedside, una volta acquisite le conoscenze necessarie a superare il corso teorico svolto presso la sede centrale a Roma.

«La peculiarità è che si tratta di un corso pratico – spiega la dottoressa Elena Torri, responsabile dell’Emergency Center di Humanitas Gavazzeni -. L’ecografia oggi è definita il quinto pilastro dell’esame obiettivo: nessun medico, nel 2021, si può più approcciare al paziente senza immaginare di utilizzare anche l’ecografo nell’ambito della propria visita, che non può più basarsi sulla sola anamnesi ed esame obiettivo tradizionale, ma anche sull’utilizzo della sonda. Ed è fondamentale quindi poter frequentare un corso in cui viene insegnato il funzionamento dello strumento integrato con la clinica».

L’attivazione del corso in Humanitas Gavazzeni, patrocinato con Humanitas University, coincide con l’ingresso nella squadra dell’Emergency Center del dottor Tiziano Perrone, titolare e responsabile della scuola di ecografia bedside di Bergamo e tutor degli studenti insieme alla dottoressa Torri, la dottoressa Federica Chieppa e il dottor Gianluca Pedroli, esperti ecografisti.

«Il fatto che ci siano quattro tutor con competenze ultra-specialistiche differenti rende questo corso ancora più unico sul territorio locale, ma anche nazionale – spiega il dottor Perrone – e ci permette di effettuare una formazione approfondita ed ampia sia per gli esterni sia per i nostri specializzandi. Con il primo livello si acquisisce un approccio sia all’ecografo che ai quadri patologici più gravi. Nel secondo livello, invece, si vanno a definire quadri ecografici patologici più peculiari e specifici delle varie patologie, imparando anche a utilizzare le applicazioni più avanzante degli strumenti. Queste sono competenze fondamentali per tutti i moderni professionisti medici».

Al termine dei corsi teorico-pratici i partecipanti otterranno la Certificazione Nazionale SIMI di I e II livello, in base al corso scelto, con valenza su tutto il territorio nazionale.
Obiettivo della scuola è trasmettere la conoscenza dei fondamenti di base dell’ecografia e la possibilità di definire la presenza o assenza di alcune macro patologie; successivamente, le conoscenze alla base di un approfondito esame ecografico al letto del malato.

«Il corso è aperto a qualunque figura professionale intenda completare le proprie competenze per riuscire a fare una diagnosi più accurata o portare alla scelta più appropriata di eventuali e ulteriori accertamenti di secondo livello grazie all’inquadramento molto più chiaro del paziente. Ad oggi ha richiamato medici e studenti anche da fuori regione e rispetta la metodologia formativa in forma di tutoraggio con rapporto di un docente per due discenti», precisa la responsabile dell’Emergency Center.

È possibile iscriversi al corso sul sito www.simi.it oppure www.humanitasedu.it.