Ferita da taglio

Che cos’è una ferita da taglio?

La ferita da taglio è una ferita che in genere viene provocata da oggetti affilati e che appare lineare e con margini netti.

Che cosa bisogna fare in caso di ferita da taglio?

In caso di ferita da taglio bisogna anzitutto verificare che la ferita sia pulita, poi tamponare con una garza sterile, quindi disinfettare la ferita e infine fasciarla, sempre con una garza sterile. Prima della fasciatura, potrà essere utile sciacquare la ferita con acqua e posizionare del ghiaccio sulla lacerazione.

Chi interviene su una ferita da taglio deve premurarsi di lavare bene le mani, prima dell’intervento, per evitare si sviluppino infezioni.

Nel caso in cui il taglio interessi un arto, per diminuire l’emorragia, cioè l’uscita del sangue dal taglio, può essere utile sollevare l’arto al di sopra del livello del corpo.

In presenza di emorragia la prima cosa da fare è cercare di fermare o almeno diminuire il flusso del sangue. L’emorragia può esser capillare – la più lieve – venosa o arteriosa, ma può essere anche mista, quando la ferita è particolarmente profonda e riguarda allo stesso tempo vasi di diversa natura.

Quando l’emorragia è venosa il sangue defluisce lentamente e costantemente e appare di colorazione più scura. Quando invece l’emorragia è arteriosa il sangue fuoriesce a fiotti, in sincronia con i battiti cardiaci, e appare di un colore rosso vivo.

Nel caso in cui il sangue fuoriesca in modo abbondante e senza tregua occorre chiamare al più presto i soccorsi e, in attesa di questi, effettuare delle compressioni sulle arterie da cui fuoriesce il sangue, così da diminuirne il flusso.

Che cosa non bisogna fare in caso di ferita da taglio?

In caso di ferita da taglio non bisogna utilizzare un laccio emostatico o altri oggetti che possano sostituirlo (elastici, corda, cravatta, cintura…) per posizionarlo a monte della ferita così da frenare il flusso di sangue.

Si tratta infatti di un’azione che può provocare danni anche irreversibili e che deve essere svolta solo da persone esperte in casi si assoluta necessità, caratterizzati da sindrome da schiacciamento o, addirittura, da amputazione.

Importante avvertenza

Le informazioni di questa scheda forniscono semplici suggerimenti per tenere sotto controllo la situazione in attesa dei soccorsi e non sono da considerarsi interventi che possano sostituire l’intervento degli operatori di primo soccorso.