Scleroterapia

Che cos’è la scleroterapia?

La scleroterapia e la microscleroterapia sono metodiche per la cura delle piccole varici superficiali delle vene reticolari e delle teleangectasie più visibili, soprattutto a livello degli arti inferiori, che derivano da una predisposizione individuale in genere aggravata da fattori scatenanti quali la gravidanza, l’eccessiva sedentarietà, l’obesità o l’essersi sottoposti a terapie ormonali.

Quando viene eseguita la scleroterapia?

La scleroterapia può essere utilizzata a scopo funzionale per eliminare la sintomatologia presente (problematiche da reflussi venosi, presenza di ulcereemorragie, a completamento di trattamenti chirurgici o laser) o per solo motivo estetico per migliorare l’aspetto delle gambe (varici reticolari, teleangectasie, ecc).

Molto spesso una scleroterapia eseguita per motivi funzionali risulta anche estetica e viceversa.

Come viene eseguita la scleroterapia?

La scleroterapia consiste nell’iniettare una sostanza chimica, mediante un microago, all’interno del lume del vaso, la quale danneggia la parete del vaso stesso provocando prima spasmo poi microtrombosi a componente infiammatoria e successivamente la chiusura cicatriziale e il riassorbimento nel tempo del vaso stesso.

La scleroterapia ha controindicazioni?

Il paziente che si sottopone a scleroterapia deve segnalare eventuali allergie a farmaci, se ha sofferto di pregresse flebiti e se si sta sottoponendo a terapie ormonali (pillola, cerotto, ecc.).