Peridurografia e peridurolisi per via caudale

Che cos’è la peridurografia e peridurolisi per via caudale?

La peridurografia e peridurolisi per via caudale è l’intervento di terapia del dolore applicata al mal di schiena con cui a livello caudale (dal latino cauda = coda) viene posizionato un piccolo catetere che ha l’obiettivo di raggiungere nello spazio peridurale la sede di una fibrosi radicolare (cioè una cicatrice che avvolge la radice del nervo spinale).

Quando viene eseguita la peridurografia e peridurolisi per via caudale?

La peridurografia e peridurolisi per via caudale rappresenta una valida modalità terapeutica prima di procedere a tecniche antidolorifiche (antalgiche) più complesse (esempio, la neuro stimolazione midollare), per quei pazienti che accusano un dolore derivato dall’esecuzione di precedenti interventi chirurgici al midollo spinale (FBSS, fail back surgery sindrome) o per quelli che sono affetti da stenosi del canale spinale.

Come viene eseguita la peridurografia e peridurolisi per via caudale?

Nella peridurografia e peridurolisi per via caudale il catetere peridurale viene introdotto attraverso un piccolo foro fatto nella pelle a livello dell’osso sacro.

Tale tecnica viene eseguita attraverso l’utilizzo di un fluoroscopio, strumento radioscopico che consente di visionare le strutture interne dell’organismo.

Unità operative e Ambulatori Specialistici