Aneurisma dell’aorta toracica – Trattamento chirurgico

Quale può essere il trattamento chirurgico dell’aneurisma dell’aorta toracica?

Fino a quando l’aneurisma dell’aorta toracica si mantiene sotto i 5 cm di spessore può essere sufficiente monitorare almeno una volta ogni sei mesi l’aorta con TAC ed ecografia. Se però contestualmente si verifica l’esistenza di un quadro di ipertensione, è necessario tenere la situazione sotto controllo farmacologico.

Nel momento in cui l’aneurisma raggiunge o supera i 5 cm è necessario intervenire chirurgicamente, con una procedura che può essere di:

  • chirurgia tradizionale, con la sostituzione del tratto colpito con una protesi sintetica, attraverso un’incisione toracica;
  • chirurgia endovascolare, che prevede l’utilizzo di uno stent, una sorta di rinforzo, che viene inserito a partire da piccole incisioni a livello del polso e inguinale e viene posizionato all’interno del tratto dell’aorta colpito.

Unità operative e Ambulatori Specialistici