Per offrire una migliore esperienza di navigazione, per avere statistiche sulle nostre campagne promozionali e sull'uso dei nostri servizi da parte dell’utenza, per farti visualizzare contenuti pubblicitari in linea con le tue preferenze ed esigenze, questo sito usa cookie anche di terze parti. Chi sceglie di chiudere questo banner o di proseguire nella navigazione cliccando al di fuori di esso esprime il consenso all'uso dei cookie. Per saperne di più o per modificare le tue preferenze sui cookie consulta la nostra Cookie Policy
Stampa

Visita proctologica

Pubblicato in Altre diagnostiche

Che cos’è la visita proctologica


La visita proctologica consiste in un’esplorazione rettale, eseguita dal medico colonproctologo con dito guantato, associata a un’indagine strumentale (anoscopia o proctoscopia), eseguita con uno strumento chiamato anoscopio.

 

A che cosa serve la visita proctologica


La visita proctologica ha l’obiettivo di individuare le patologie proctologiche, associate all’ano-retto, tra le quali sono da annoverare:
emorroidi
polipi e ragadi anali
prolasso rettale
tumori del retto
• rettocele (per le sole donne).

La visita viene disposta dopo la comparsa di sintomi quali sanguinamento, dolore, secrezioni, prurito, tumefazioni interessanti l’area esterna e interna dell’ano.

 

Come si svolge la visita proctologica


La prima fase della visita proctologica consiste in un colloquio, tra medico e paziente, che ha come oggetto i sintomi provati da quest’ultimo e i motivi che l’hanno spinto a rivolgersi a uno specialista. La seconda fase è invece quella relativa all’ispezione, da parte del colonproctologo, della parte esterna e interna dell’ano.


Per l’esecuzione dell’esplorazione rettale e dell’anoscopia il paziente viene invitato a sdraiarsi sul fianco sinistro, con le ginocchia avvicinate al petto, in posizione cosiddetta fetale.


Sia l’intrusione del dito del medico, protetto da un guanto e lubrificato, sia quella dell’anoscopio (il cui diametro è simile a quello del dito indice) non provocano alcun dolore, al massimo un fastidio che, se comunicato dal paziente al medico, può comportare la sospensione dell’esame.
Ove lo ritenga necessario, il medico proctologo può disporre anche una rettoscopia, un esame che si spinge più all’interno, fino ai 15/18 centimetri necessari per l’esplorazione del retto.

 

Durata della visita proctologica


La visita proctologica ha una durata di circa 20/30 minuti.

 

Norme di preparazione della visita proctologica


Non è prevista alcuna norma di preparazione.

 

Controindicazioni della prima visita proctologica


La visita proctologica non comporta alcun dolore e non ha controindicazioni.

 

Area Medica di riferimento


Per maggiori informazioni, vedere l’Unità Operativa di Proctologia di Humanitas Gavazzeni.

Viaggia con noi

"Viaggia con Noi" è il servizio di prenotazione viaggio e alloggio per i pazienti che decidono di farsi curare in Humanitas Gavazzeni.
Grazie a questo servizio è possibile prenotare facilmente viaggi aerei o ferroviari e pernottamenti nelle strutture alberghiere situate nelle vicinanze di Humanitas Gavazzeni.

Per accedere cliccare qui

 

Clinche Gavazzeni spa- Via Mauro Gavazzeni, 21 - 24125 Bergamo

L'OSPEDALE

Ospedale polispecialistico a Bergamo con aree specializzate per la cura di malattie cardiovascolari, tumorali, ortopediche e legate all’obesità con un centro diagnostico all’avanguardia

Campagne di prevenzione

"ComunicAnimare la salute", un innovativo progetto di promozione della salute in collaborazione con Bruno Bozzetto.

L'UNIVERSITA'

Humanitas Gavazzeni pone particolare attenzione verso le attività di didattica, formazione e ricerca.