In occasione della Giornata mondiale senza tabacco 2019, in programma venerdì 31 maggio, Humanitas Gavazzeni Bergamo parteciperà alla campagna di sensibilizzazione sui rischi associati al fumo e sulla prevenzione delle patologie polmonari.

In particolare, nella hall principale di Humanitas Gavazzeni dalle ore 8.30 alle 11 alcuni infermieri formati alla lotta contro il tabagismo accoglieranno i fumatori con la sfida intitolata “Spegni la tua voglia di fumare con un sorso d’acqua”.

A tutti color che decideranno di aderire all’iniziativa sarà chiesto di buttare la propria sigaretta e sarà offerta una bottiglietta di Acqua Vitasnella. Una sfida che si pone l’obiettivo di aiutare i fumatori a cambiare il proprio stile di vita partendo da un elemento naturale indispensabile per la salute delle persone: l’acqua.

Oltre alla bottiglietta, ai fumatori sarà consegnato del materiale di supporto su cui sono riportati i consigli degli esperti per favorire il cambiamento e gli indirizzi dei Centri Antifumo distribuiti sul territorio.

 

Gli ospedali, luogo di prevenzione antifumo

Quella dello smettere di fumare non è una scommessa facile da vincere. In genere la maggior parte delle persone si sente scoraggiata e ha paura di affrontare le sfide quotidiane senza il supporto anche e forse soprattutto psicologico della sigaretta. Per questo, spesso è necessario intraprendere un percorso di disintossicazione che in questo caso ha inizio direttamente in ospedale.

«Gli ospedali sono un luogo fondamentale di prevenzione e diffusione di sani stili di vita, e gli infermieri in questo contesto possono fare molto – spiega Katia Morstabilini, responsabile dei Servizi Assistenziali di Humanitas Gavazzeni e Humanitas Castelli –. Ogni giorno nella nostra struttura, infermieri formati nella lotta al tabagismo da Ats Bergamo affiancano i pazienti nel loro percorso di cura, dando consigli e indirizzandoli verso i servizi di sostegno presenti sul territorio. Questo confronto inizia già al momento del ricovero, con un’importante attività di counseling».

 

L’iniziativa antifumo sui social

Se è difficile modificare le proprie abitudini, farlo insieme può diventare più sostenibile. Per questo Humanitas Gavazzeni e Humanitas Castelli invitano le persone che stanno provando a smettere di fumare a condividere le foto delle proprie “pause acqua” con hashtag #NoTobaccoDay taggando la pagina Facebook di Humanitas Gavazzeni e Castelli.

Le foto più belle verranno pubblicate sui social degli ospedali per aiutare altre persone a dire stop al fumo.