Il tumore al seno è la patologia più frequente in Italia, con 56mila nuovi casi ogni anno di cui 850 solo nella provincia di Bergamo, ma è anche la più curabile e guaribile.

L’importante è applicare una corretta prevenzione così da diagnosticare precocemente la malattia e intervenire nella maniera meno invasiva possibile.

Sono questi i concetti chiave espressi da Massimo Maria Grassi, responsabile Senologia e Breast Unit di Humanitas Gavazzeni di Bergamo, e Francesco Valenti, chirurgo senologo di Humanitas Gavazzeni, durante l’evento “Tumore al seno, dalla prevenzione alla cura. L’importanza del lavoro di squadra nella Breast Unit” promosso da Ente Mutuo Regionale, la Mutua che offre da oltre 65 anni assistenza sanitaria integrativa agli imprenditori e professionisti iscritti a Ascom Confcommercio Bergamo e alle altre Confcommercio della Lombardia.

 

La prevenzione deve iniziare dall’età di 20 anni

«Nel 90% dei casi, il tumore alla mammella è guaribile entro i primi 5 anni dalla sua comparsa – spiega Massimo Maria Grassi – ma la prevenzione deve iniziare dai 20 anni di età, con una visita senologica che consenta di identificare le caratteristiche morfologiche della mammella. In caso di diagnosi, a fare la differenza è la possibilità di avvalersi di un team di professionisti con competenze differenti che si occupano della paziente a 360 gradi, ovvero non solo a livello fisico ma anche psicologico. Questo è ciò che avviene nella nostra Breast Unit, che rientra tra le 22 realtà certificate presenti in Lombardia».

L’incontro è stato introdotto da Giuseppe dalla Costa, Direttore di Ente Mutuo Regionale, il quale ha annunciato: «Questo è solo il primo di una serie di appuntamenti che abbiamo in programma di organizzare sul territorio di Bergamo, dedicati prettamente a un pubblico femminile, che vedrà la preziosa collaborazione del Gruppo Terziario Donna di Ascom Bergamo. Il focus sarà sempre la sensibilizzazione sull’importanza della prevenzione, da sempre punto cardine della comunicazione di Ente Mutuo».

 A testimoniare l’importanza di questa iniziativa è stata anche la presenza di Oscar Fusini, Direttore di Ascom Bergamo Confcommercio, e Alessandra Cereda, Presidente del Gruppo Terziario Donna di Ascom Bergamo Confcommercio, che hanno messo a disposizione la sede di Confcommercio Bergamo come location dell’evento.