Ottobre è il mese della prevenzione senologica e Humanitas Gavazzeni Bergamo partecipa al ricco programma di iniziative messo in campo dal Gruppo Humanitas.

A fare da filo conduttore aglli appuntamenti che ricorreranno nel corso dell’intero mese di ottobre, il la mostra/libro fotografico “Sorrisi in rosa 2018. Pensieri, confidenze e sogni di donne che hanno sconfitto il tumore al seno”, in cui 12 donne raccontano la loro storia e la loro battaglia, riprese dalla fotocamera di Luisa Morniroli, paziente di Humanitas e anima del progetto.

L’elemento che accomuna le protagoniste di “Sorrisi in rosa” è la sciarpa rosa, simbolo del sentirsi a casa, abbracciati, avvolti, protetti.

 

La partecipazione di Humanitas Gavazzeni

Il 29 ottobre il dottor Massimo Grassi, responsabile dell’Unità Operativa di Senologia di Humanitas Gavazzeni Bergamo parteciperà, insieme a Paola Cornero di Amiche per mano – l’associazione che affianca la Breast Unit bergamasca nell’aiuto delle donne nel loro percorso di cura – a una diretta Facebook in cui tratterà l’argomento “Prevenzione, conoscenza e sostegno”.

Nella stessa diretta, che può essere vista sulla pagina Facebook di Humanitas Gavazzeni, ci sarà la prtecipazione di specialisti e pazienti di Humanitas Rozzano.

Clicca qui per scoprire anche i contenuti della campagna “Nastro rosa” di prevenzione al cancro al seno che vede Humanitas Gavazzeni tra i protagonisti.

 

L’incidenza del tumore alla mammella in Italia

Si stima che in Italia nel 2018 verranno diagnosticati circa 52.800 nuovi casi di carcinomi della mammella (52.300 donne e 500 uomini). È la neoplasia più diagnosticata nelle donne, in cui circa un tumore maligno ogni tre (29%) è un tumore mammario.

Considerando le frequenze nelle varie fasce d’età, i tumori della mammella rappresentano i più frequentemente diagnosticati tra le donne nella fascia d’età 0-49 anni (41%), fra le 50-69enni (35%) e nelle over 70 (22%). Il trend di incidenza del tumore della mammella in Italia appare in leggero aumento (+0,3% per anno) mentre continua a calare, in maniera significativa, la mortalità (-0,8% per anno).

Analizzando le fasce di età più giovani, si osserva che fra le 35-44enni l’incidenza appare stabile, ma la mortalità cala (-0,9% per anno).

 

Clicca qui per sfogliare il libro “Sorrisi in rosa 2018” e per scoprire il programma di iniziative messe in campo da Humanitas in occasione del mese della prevenzione senologica.