Le misure per contenere la diffusione del Coronavirus impattano in modo sensibile sulla vita quotidiana di milioni di persone, Che cosa possiamo fare per affrontare psicologicamente questa situazione?

In particolare, che cosa possiamo fare per contrastare l’ansia, per evitare che in queste situazioni possa diventare più contagiosa dello stesso virus.

Con l’aiuto di Agnese Rossi, psicologa e psicoterapeuta dell’Ambulatorio di Psicologia e Psicoterapia di Humanitas Gavazzeni Bergamo vediamo alcune strategie che possono aiutarci a gestirla ed evitare che si trasformi in panico.

1. Non restiamo connessi tutto il giorno alle notizie dei social e dei media

Bisogna evitare di rendere il nostro pensiero pervasivo centrato unicamente sul virus. Filtriamo le informazioni accedendo solo a fonti accreditate e dedichiamo il resto del tempo ad altro, trovando un sano equilibrio tra l’essere informati ed essere travolti dai mezzi di comunicazione che possono generare paure infondate.

2. Impariamo ad ascoltarci

Dedichiamo il tempo a disposizione a conoscere meglio la nostra interiorità, ad ascoltarci in profondità per utilizzare le risorse interiori che abbiamo, talvolta inesplorate e sconosciute a noi stessi.

3. Manteniamo le abitudini che ci danno stabilità e fiducia

Manteniamo alcune sane abitudini presenti regolarmente nella nostra quotidianità, che ci danno stabilità e fiducia e mantengono in parte la nostra normalità.

4. Rendiamo arricchente il tempo a nostra disposizione

Sperimentiamo nuove modalità nel gestire questo tempo molto difficile, cercando di renderlo tempo arricchente, con la condivisione di momenti spesso trascurati: dialogo e scambio in famiglia, attività da condividere in casa con tempi più distesi, coltivare i nostri interessi e le nostre passioni con creatività e modalità innovative e propositive.

5. Manteniamo le relazioni sociali gratificanti

Nei limiti del possibile e utilizzando i mezzi di comunicazione che la tecnologia oggi ci offre, manteniamo le relazioni sociali arricchenti e gratificanti, in cui ci possiamo sostenere reciprocamente.

6. Rafforziamo la nostra sicurezza interiore

Cerchiamo di rafforzare la nostra sicurezza interiore, costituita dalle nostre potenzialità e risorse, in modo da affrontare le insicurezze e gli aspetti non controllabili di questo periodo.