Humanitas Gavazzeni e Castelli ampliano l’offerta dei servizi ai cittadini e da lunedì 29 giugno offrono la possibilità di effettuare il test sierologico con cui viene misurato il livello di anticorpi IgG anti-Coronavirus SARS-CoV2.

Gli anticorpi IgG (immunoglobuline G) vengono sviluppati dall’organismo come risposta all’attacco del Covid-19 e mantengono la loro presenza anche quando il virus è scomparso.

Il test consente dunque di capire se la persona che vi si sottopone è entrata o meno in contatto con il Coronavirus.

Nel caso il risultato del sierologico risultasse dubbio o positivo, sarà necessario effettuare il tampone naso-faringeo per verificare un’eventuale contagiosità.

 

Come prenotare il test sierologico

Il test sierologico può essere effettuato solo privatamente – al costo di 40 euro – con prenotazione telefonica o online (ove disponibile) in:

  • Humanitas Gavazzeni Bergamo, tel.035.4204500 oppure sul sito  www.humanitasgavazzeni.it, cliccando “Servizi Online” e scegliendo l’opzione Prelievi Privati HGavazzeni
  • Humanitas Castelli Bergamo, tel. 035.4204500
  • Humanitas Medical Care di Trezzo sull’Adda, tel. 035.4204500 oppure sul sito www.humanitasgavazzeni.it, cliccando “Servizi Online” e scegliendo l’opzione Prelievi HMC Trezzo
  • Humanitas Medical Care di Almè, tel. 035.4204500 oppure sul sito  www.humanitasgavazzeni.it, cliccando “Servizi on line” e scegliendo l’opzione Prelievi HMC Almè.

Il risultato del test sierologico sarà disponibile entro 72 ore.

 

I valori del test sierologico

Negativo

Un valore di IgG anti-SARS-CoV-2 negativo (<12 AU/ml), indica che c’è assenza o comunque un basso livello di anticorpi; la persona che si è sottoposta al test quindi non è stata esposta al coronavirus e deve semplicemente continuare a proteggersi secondo le indicazioni delle Autorità Sanitarie in tema di comportamenti responsabili, per evitare di contrarre il virus in futuro.

Dubbio/Positivo

Un valore dubbio (pari a 12-15 AU/ml) o positivo (>15 AU/ml) di anticorpi IgG indica invece la presenza di anticorpi e rivela che la persona che si è sottoposta al test è stata esposta al Coronavirus in un periodo precedente al prelievo.

In questo caso – in base alla delibera n. XI/3131 del 12/05/2020 di Regione Lombardia – la persona dovrà verificare la sua eventuale contagiosità attraverso l’esecuzione di un successivo tampone naso-faringeo.

La stessa persona verrà richiamata per effettuare l’esame in totale sicurezza presso gli ospedali Humanitas Gavazzeni o Castelli, sempre in privato, al costo di 70 euro.

 

In attesa dell’esito del tampone

Sino all’esito del tampone, che viene comunicato 48 ore dopo l’esecuzione, la persona deve attenersi scrupolosamente alle indicazioni dettate dalle Autorità sanitarie che prevedono l’isolamento domiciliare (dai conviventi sotto lo stesso tetto, astensione dai contatti sociali e dal luogo di lavoro).

Se l’esito del tampone è negativo l’indagine si conclude. Se invece è positivo, la persona viene presa in carico da ATS Bergamo che provvederà a fornire le indicazioni di comportamento da osservare.

Nel caso di tampone positivo, la Regione Lombardia rimborsa la spesa al cittadino nei limiti stabiliti dalla delibera n. XI/3132/2020, che corrisponde a 62,89 euro.