Prendono il via martedì 10 ottobre, alle ore 9, le lezioni del nuovo Corso di laurea in Infermieristica di Humanitas University, realizzato in stretta collaborazione con Humanitas Gavazzeni e con l’Università degli Studi di Bergamo. Il corso si svolgerà a Bergamo, nei nuovi spazi della Casa del Giovane di via Gavazzeni, e vede impegnati 30 studenti per i prossimi tre anni.

Humanitas University a Bergamo

La scelta di Humanitas University, Ateneo internazionale dedicato alle Life Science, di attivare un corso di laurea in Infermieristica a Bergamo, nasce dalla volontà di dare risposta alla necessità crescente di professioni sanitarie altamente qualificate anche sul territorio provinciale. La richiesta di un percorso formativo sul territorio in questo ambito lavorativo è stato confermato anche dai dati dell’ultimo test unico in Infermieristica e Fisioterapia di Humanitas University: dei 700 iscritti, il 24% ha indicato Bergamo come sede preferenziale per il proprio corso di studio.

Un percorso di studio che trova poi risposte positive dal punto di vista occupazionale: a livello nazionale gli infermieri laureati a un anno dalla triennale lavorano nel 61% dei casi, a un anno dalla specialistica nel 94% dei casi e nel 98,5 % dei casi a cinque anni dalla Laurea (XVII Rapporto 2015 Almalaurea).

«Il Corso di laurea in Infermieristica è stato strutturato per dare ai ragazzi una formazione di alto livello, inserita in un contesto universitario innovativo e stimolante. Il nostro obiettivo è formare delle figure professionali che siano una risorsa preziosa per tutto il territorio bergamasco e non solo – commenta Marco Montorsi, rettore di Humanitas University –. Grazie poi alla stretta collaborazione e vicinanza con Humanitas Gavazzeni, i ragazzi possono conoscere fin da subito l’ambiente clinico e sviluppare anche quell’insieme di soft skills, ad esempio la comunicazione e la gestione del rapporto con il paziente, essenziali per tutte le professioni sanitarie, inclusi ovviamente gli infermieri».

«I ragazzi che frequenteranno queste lezioni saranno i primi a laurearsi in questo corso di studi nato dall’incontro tra l’Università di Bergamo e Humanitas University – aggiunge Remo Morzenti Pellegrini, rettore dell’Università di Bergamo –. Saranno infermieri con solide competenze tecnico-professionali, unite al respiro di una formazione interdisciplinare, con forte accento sulle scienze sociali che completeranno il loro profilo. Questo percorso di studi rappresenta inoltre la volontà di incrementare ulteriormente il nostro investimento come Ateneo nell’area della salute, un impegno che si concretizza nella formazione di professionisti qualificati che operino con competenza e passione sul nostro territorio».

«La presenza di una sede di Humanitas University a Bergamo è un contributo allo sviluppo culturale ed economico del territorio attraverso l’investimento nei giovani, il nostro futuro. L’alto numero di ragazzi iscritti al test di Infermieristica e che hanno indicato come sede prioritaria di studio Bergamo (l’altra sede è Rozzano/Milano) ci dice, peraltro, come sia sentita la necessità di avere un presidio didattico in città capace di formare figure altamente qualificate nell’ambito sanitario – afferma Giuseppe Fraizzoli, amministratore delegato e direttore generale di Humanitas Gavazzeni –. Poter assicurare una didattica di eccellenza e un percorso pratico fin dal primo anno nel nostro ospedale, a due passi dalle aule di studio, seguito da tutor che tutti i giorni si confrontano con i pazienti, è senz’altro un valore aggiunto per la crescita personale e professionale degli infermieri di domani».