Dermatite allergica da contatto

Che cos’è la dermatite allergica da contatto?

La dermatite allergica da contatto è una reazione infiammatoria del derma (dermatite) che si manifesta con il contatto di sostanze allergizzanti, chiamate allergeni.

La dermatite da contatto è la risposta immunologica che si sviluppa, in soggetti predisposti, a seguito del contatto con un allergene.

Clinicamente si manifesta con eritema (rossore), vescicole nella fase acuta e croste con desquamazione nella fase cronica. Il prurito è sempre presente, non è diffuso a tutto il corpo come in altre dermatiti, ma compare solo nelle sedi di contatto con la sostanza incriminata.

Il grattamento indotto dal prurito può creare delle sovra infezioni batteriche che peggiorano ulteriormente l’evoluzione della dermatite.

 

Quali sono le cause della dermatite allergica da contatto?

La dermatite allergica da contatto è causata dal contatto con sostanze allergizzanti sia di origine ambientale (piante, fiori) e loro derivati (profumi, essenze, olii) sia anche di origine chimica come coloranti, conservanti, resine e i metalli, tra i quali ricordiamo soprattutto il nichel.

Alcune sedi corporee sono più a rischio di sviluppare una dermatite da contatto in relazione al tipo di allergene incriminato. Se pensiamo al nichel, un metallo contenuto in cosmetici, le sedi interessate saranno quelle di applicazione del prodotto allergizzante, quindi il volto e/o le mani. Se infine l’allergene è contenuto in deodoranti, a essere colpite saranno soprattutto le ascelle.

 

Quali sono i sintomi della dermatite allergica da contatto?

La dermatite allergica da contatto si manifesta con eritema (rossore) e desquamazione. Le abrasioni, le vescicole e le croste sono segni di grattamento dovuti al forte prurito.

 

Come può essere individuata la dermatite allergica da contatto?

La dermatite allergica da contatto può essere diagnosticata nel corso della visita dermatologica. La ricerca della sostanza incriminata può essere fatta sulla base della storia clinica del paziente e viene confermata dallo svolgimento dei patch test, o test epicutanei.

Al paziente vengono applicati al dorso dei cerotti particolari, che vengono rimossi dopo almeno 48 ore, che contengono un pannello di sostanze allergizzanti.

 

Come può essere curata la dermatite allergica da contatto?

Clicca qui per vedere come può essere curata la dermatite allergica da contatto.

 

Come può essere prevenuta la dermatite allergica da contatto?

Clicca qui per vedere come può essere prevenuta la dermatite allergica da contatto.

Per maggiori informazioni visitare l’area medica di riferimento