Tenosinovite stenosante – Trattamento chirurgico

In che cosa consiste il trattamento chirurgico della tenosinovite stenosante?

La tenosinovite stenosante (dito a scatto) solitamente viene curata con il trattamento chirurgico che prevede un intervento di apertura della guaina tendinea (puleggia) per liberare i tendini e permettere il loro scorrimento.

L’intervento non è particolarmente doloroso; si esegue in anestesia locale e la durata è di pochi minuti. Il dito operato può essere mosso da subito.

La mano e il dito operato vanno mobilizzati subito e di solito il recupero funzionale richiede 2-3 settimane, tenendo conto della risoluzione delle aderenze pericicatriziali. Come tutte le procedure chirurgiche c’è un rischio di recidiva, ma tale evenienza è scarsa.

Va segnalato che se il trattamento chirurgico è ritardato può permanere una rigidità articolare.

Unità operative e Ambulatori Specialistici