Riabilitazione sportiva

Quali sono gli obiettivi della riabilitazione sportiva?

L’obiettivo della riabilitazione sportiva è ottenere nello sportivo la guarigione della lesione, il ripristino del movimento e della funzione alterata per garantire il ritorno alla pratica dell’attività sportiva, minimizzando il rischio di recidive.

Superata la fase acuta di controllo del dolore e dell’infiammazione, si procede alla rieducazione funzionale con esercizi mirati al recupero della forza, della resistenza, della flessibilità, dell’equilibrio e della coordinazione anche attraverso esercizi specifici per il recupero del gesto sportivo e della perfomance.

Quali sono gli infortuni trattati dalla riabilitazione sportiva?

Gli infortuni più comuni trattati dalla riabilitazione sportiva

  • lesioni muscolari (adduttori, ischio-crurali, quadricipite, gemelli)
  • tendinopatie e lesioni tendinee (achillea, rotulea, quadricipitale, cuffia dei rotatoriepicondilite)
  • lesioni legamentose (legamenti crociati, legamenti collaterali, legamento peroneo-astragalico anteriore)
  • distorsioni (caviglia, ginocchio, rachide cervicale, ecc.)
  • lussazioni (spalla, gomito, mano, ecc.)
  • fratture
  • lombalgia
  • sindrome da conflitto subacromiale.

Unità operative e Ambulatori Specialistici