PRP in ortopedia

Che cos’è il PRP?

Il PRP (Plasma Ricco di Piastrine) è una terapia rigenerativa che sfrutta l’effetto dei fattori di crescita di derivazione piastrinica sui tessuti.

Le piastrine sono le cellule presenti nel nostro sangue che liberano sostanze – appunto i fattori di crescita – che sono in grado di riparare i tessuti del corpo umano come la pelle, le ossa, i tendini, quando vengono danneggiati

In Humanitas Gavazzeni viene utilizzata in ambito ortopedico e dermatologico-estetico.

 

Quando viene eseguito il PRP in ortopedia?

La patologia degenerativa iniziale del ginocchio e dell’anca e le tendinopatie possono trovare giovamento dall’’utilizzo terapeutico del PRP.

Il PRP viene utilizzato sempre più spesso nelle patologie degenerative della cartilagine articolare. La cartilagine ialina ha una bassa capacità autoriparativa che, presente in tutte le articolazioni, può andare incontro a lesioni di tipo degenerativo o traumatico.

Studi recenti dimostrano che l’efficacia del PRP è migliore e ha un effetto più duraturo rispetto all’infiltrazione con acido ialuronico o corticosteroidi. E funziona anche nei pazienti, giovani sportivi, con tendinopatie acute/croniche e lesioni muscolari.

 

Come viene eseguito il PRP in ortopedia?

La produzione di PRP, con sistema chiuso automatizzato, avviene nel Laboratorio analisi in uno spazio dedicato. Si tratta di un sistema di separazione e concentrazione che azzera i rischi di contaminazioni microbiche e permette una standardizzazione del processo.

Questo il processo:

  • prelievo venoso attraverso il disposable (sistema chiuso a più vie) per la preparazione del PRP ed eventuale esame emocromocitometrico
  • centrifugazione del campione di sangue
  • separazione delle componenti cellulari mediante apparato elettromedicale
  • centrifugazione della componente priva di globuli rossi e globuli bianchi presente nella sacca di separazione
  • eliminazione del Plasma Povero di Piastrine e recupero del PRP
  • infusione immediata del PRP secondo le indicazioni mediche.

In ortopedia, il PRP viene utilizzato per via infiltrativa, attraverso un’infiltrazione intrarticolare nel trattamento delle patologie della cartilagine, e attraverso iniezioni peri-tendinee/intra-lesionali per il trattamento delle tendinosi/tendiniti in particolar modo del tendine di Achille e del tendine rotuleo.

 

Il PRP in ortopedia prevede una preparazione specifica?

Il paziente reclutato per il trattamento di PRP in ortopedia, dovrà aver eseguito un esame dell’emocromo (non più “vecchio” di 3 mesi), in cui la conta piastrinica dovrà essere ≥150X103/µl.

 

Il PRP in ortopedia ha controindicazioni?

Sono esclusi dal trattamento di PRP in ortopedia i pazienti con piastrinopenia, malattie ematologiche, patologie epatiche, infettive, neoplasie, pazienti in terapia anticoagulante.

Unità operative e Ambulatori Specialistici