Percorso medico paziente obeso

Il percorso del Centro Obesità per il paziente obeso

Per essere seguiti nella propria diagnosi e cura dal Centro Obesità di Humanitas Gavazzeni Bergamo è necessario:

  •  inviare una mail a obesita@gavazzeni.it con i seguenti dati: nome, cognome, età, indirizzo, telefono, mail, altezza e peso, preferenza per percorso con SSN o privato (anche con assicurazione).
  • Il personale addetto alla segreteria vi ricontatterà per disporre le indagini da effettuare e le informazioni specifiche da portare (elettrocardiogrammaesami del sangue concernenti le più comuni malattie metaboliche, diario alimentare), e fissare una prima visita.
  • nella prima visita e in un’unica giornata, il paziente (che dovrà portare con sé la documentazione che era stata richiesta), incontrerà i medici che lo seguiranno nel percorso di cura: endocrinologo, nutrizionista, psicologo e chirurgo.
  • tutti i pazienti convocati in quella stessa giornata verranno informati sulle loro condizioni cliniche, sulla chirurgia dell’obesità e sui diversi interventi possibili: bendaggio gastrico regolabilesleeve gastrectomy, bypass gastricodiversione biliopancreaticapalloncino endogastrico. Sono interventi eseguiti prevalentemente in videolaparoscopia e, pertanto, meglio tollerati, con una più veloce ripresa e con una dimissione in tempi più rapidi. La scelta di quale intervento adottare è il risultato del confronto tra l’opinione del team del Centro Obesità e quella del malato.

I vari passaggi del percorso

Diario alimentare

Il diario alimentare è uno degli strumenti necessari per comprendere le abitudini alimentari della persona obesa ed è una guida importante per conferire o meno l’idoneità all’intervento e per la scelta dell’intervento.

Prima di presentarsi per la prima volta al Centro, viene richiesto alla persona di compilare un “diario” in cui annotare con precisione per 2 settimane consecutive, ogni volta che mangia e beve (e non a fine giornata), i seguenti punti:

  • l’ora in cui si consuma il cibo e in cui si beve.
  • ogni tipo di alimento e bevanda consumata e in che quantità (se non è possibile esprimere la grammatura si può far riferimento a una misura come un piatto, un bicchiere, tre cucchiai…)
  • l’inserimento del simbolo dell’asterisco vicino agli alimenti che, a parere di chi compila il diario, possano sembrare eccessivi
  • il movimento fisico effettuato durante ogni giornata e per quanto tempo
  • le emozioni e i pensieri che influenzano l’alimentazione (ad esempio la noia, l’ansia, la rabbia…)
  • il concetto di fame e sazietà; deve essere indicato se prima o dopo aver mangiato viene avvertita la sensazione di fame o sazietà.

Colloquio psicologico

La consultazione psicologica è orientata a una prima conoscenza del soggetto obeso, al rilevamento di elementi legati al suo stile alimentare e all’evidenziarsi o meno di vissuti.

Il sostegno psicologico può essere richiesto anche nel dopo intervento, per condividere con la persona operata i vissuti riferiti al cambiamento che sta attraversando.

Gruppi alimentari

Il Centro Obesità organizza incontri di educazione alimentare per persone che devono sottoporsi a interventi di tipo restrittivo (bendaggio gastricosleeve gastrectomybypass gastrico).

Si tratta di interventi che per le loro caratteristiche richiedono di modificare le abitudini alimentari consolidate, e una preparazione in alcuni soggetti è opportuna per evitare che si verifichino problemi post intervento. In questi incontri la dietista prepara i candidati all’intervento a una nuova modalità di alimentazione, basata su un frazionamento dell’introito di cibo in cinque pasti/spuntini al giorno, sull’importanza di mangiare lentamente e di adottare una buona masticazione dei cibi, e su una adeguata scelta nella qualità degli alimenti.

Unità operative e Ambulatori Specialistici