Test del cammino

Che cos’è il test del cammino?

Il test del cammino o 6MWT (Six minute walking test) misura la distanza che un soggetto può percorrere camminando il più velocemente possibile su una superficie piana in sei minuti, comprese tutte le interruzioni che il soggetto ritiene necessarie.

A che cosa serve il test del cammino?

Il test del cammino serve a valutare la capacità di percorrere una certa distanza e rappresenta una misura rapida ed economica per valutare la capacità di svolgere le normali attività quotidiane o, di converso, il grado di limitazione funzionale del soggetto.

Come si svolge il test del cammino?

Per lo svolgimento del test del cammino il paziente è invitato a camminare alla massima velocità per lui possibile per sei minuti su una superficie di marcia piana, lungo un percorso rettilineo. Il paziente può fermarsi ogni volta che lo ritenga necessario. Allo scadere di ogni minuto vengono rilevate la frequenza cardiaca e la saturazione emoglobinica, oltre al numero di metri percorsi durante il test.

Prima e al termine dell’esame viene compilato un breve questionario per valutare il grado di dispnea, cioè di affaticamento della respirazione. L’esame può essere svolto anche con somministrazione di ossigeno, secondo le valutazioni cliniche richieste.

Durata del test del cammino

Il test del cammino ha una durata complessiva di circa una decina di minuti.

Norme di preparazione del test del cammino

Per eseguire il test del cammino il paziente deve:

  • utilizzare abbigliamento e scarpe adeguati
  • assumere l’abituale terapia
  • evitare sforzi fisici intensi nelle due ore precedenti il test
  • far trascorrere almeno due ore da un pasto leggero
  • non eseguire alcuna fase di riscaldamento.

Controindicazioni al test del cammino

Il test del cammino prevede controindicazioni di due tipi:

  • assolute: in presenza di angina instabile nel mese precedente; infarto miocardico acuto nel mese precedente.
  • relative: frequenza cardiaca a riposo maggiore di 120 battiti/minuto; ipertensione arteriosa severa (Pressione arteriosa sistolica maggiore di 180 mmHg, Pressione arteriosa diastolica maggiore di 100 mmHg); condizioni di impedimento motorio (es: lombosciatalgia).

Area Medica di riferimento per il test del cammino

Per avere maggiori informazioni sul test del cammino, vedi l’Unità Operativa di Pneumologia di Humanitas Gavazzeni Bergamo.