Glicemia

Utilità clinica delle analisi della glicemia

La glicemia misura il livello di glucosio nel sangue, uno zucchero semplice che deriva dalla digestione dei carboidrati introdotti con la dieta o dal consumo nel fegato del glicogeno (forma di deposito di glucosio a scopo energetico).

Il glucosio è la maggiore fonte di energia per l’organismo e la sua concentrazione nel sangue è regolata da due ormoni con azione opposta: l’insulina, che ne permette l’ingresso nelle cellule riducendone i livelli nel sangue e il glucagone che, invece, ne stimola il rilascio in circolo, facendo salire la glicemia.

Di norma, la glicemia aumenta a seguito dell’assunzione di cibo, ma ritorna ai valori precedenti già 3 ore dopo il pasto.

Possono essere pericolosi valori di glicemia troppo bassi o troppo alti.

L’aumento del glucosio (iperglicemia) può indicare un diabete mellito non opportunamente controllato, ma può verificarsi anche in altri casi come stress grave, traumi, anestesia generale, infezioni, infarto cardiaco e in corso di terapia con corticosteroidi o malattie della tiroide, del surrene, dell’ipofisi, del pancreas o del fegato.

La diminuzione del glucosio (ipoglicemia) può essere legata alla mancanza di cibo, assunzione di alcool, terapia con alcuni farmaci (steroidi anabolizzanti, MAO inibitori), eccessivo dosaggio di insulina, malattie del fegato, del surrene o dell’ipofisi.

La glicemia basale (glucosio dosato dopo un digiuno di 8 ore) serve per diagnosticare il diabete e per monitorare la malattia.

Il dosaggio della glicemia è attualmente richiesto anche alla prima visita in gravidanza per valutare la presenza di diabete insorto per la prima volta in gravidanza, ossia di diabete gestazionale.

In caso di gravidanza e/o in presenza di particolari fattori di rischio (esempio: familiarità in parenti di primo grado di diabete) può essere prescritto dal medico “l’esecuzione di una curva da carico di glucosio”.

Tipo di campione e preparazione del paziente

L’analisi della glicemia viene effettuata con un prelievo di sangue. Il prelievo di sangue si esegue preferibilmente al mattino; è necessario osservare il digiuno di 8 ore. È possibile ingerire moderate quantità di acqua.

Nelle ore che precedono il prelievo di sangue, è bene astenersi dal fumo e dal compiere attività fisica.

Range – I limiti di glicemia-glucosio da considerare

Il valore del glucosio deve essere compreso, nei maschi e nelle femmine tra 60 e 110 mg/dL.

NB: I valori di riferimento possono cambiare per la maggior parte degli analiti in funzione dell’età, del sesso e anche della strumentazione in uso nel singolo laboratorio. È pertanto preferibile consultare i range forniti dal laboratorio direttamente sul referto.

Si ricorda inoltre che è importante che i risultati delle analisi della glicemia-glucosio vengano valutate nell’insieme dal proprio medico di fiducia che conosce il quadro anamnestico del proprio paziente.

Tempi di consegna delle analisi della glicemia-glucosio

I risultati delle analisi della glicemia vengono consegnati dopo 2 giorni lavorativi.

Prenotazione delle analisi della glicemia

L’esecuzione delle analisi della glicemia non richiede prenotazione.

Le analisi della glicemia sono eseguibili al sabato?

Sì, in Humanitas Gavazzeni Bergamo l’esecuzione delle analisi della glicemia sono eseguite anche nella giornata di sabato.

Area medica di riferimento per le analisi della glicemia

Per maggiori informazioni sulle analisi della glicemia, vedere l’Unità Operativa di Analisi Cliniche di Humanitas Gavazzeni Bergamo.