Stato confusionale

Che cos’è lo stato confusionale?

Una persona è in uno stato confusionale quando non riesce a ragionare in modo corretto e rapido. Lo stato confusionale può manifestarsi in vari modi: dalla mancanza di memoria all’incapacità di restare concentrati, dall’impossibilità di prendere decisioni alla presenza di comportamenti aggressivi e inconsueti.

Lo stato confusionale può presentarsi all’improvviso o svilupparsi nel tempo, poco alla volta. Può risolversi in un breve lasso di tempo o può essere permanente, incurabile, come quando deriva dalle patologie legate alla demenza.
 

Quali sono le cause dello stato confusionale?

Uno stato confusionale può essere provocato da traumi cranici, consumo di alcol o sostanze stupefacenti, carenze di sonno o nutrizionali, ipotermia o consumo di alcuni farmaci.

Alla base di uno stato confusionale ci possono essere anche varie patologie, tra le quali ci sono: Alzheimer, anemia, angina pectoris, aterosclerosi, cirrosi epatica, cistite, diabete, ictus, infarto miocardico, insufficienza cardiaca, ipertiroidismo, ipotiroidismo, leucemia, meningite, polmonite, sepsi, sifilide, toxoplasmosi, tumori al cervello, ustioni.
 

Quali sono i rimedi contro lo stato confusionale?

Per curare lo stato confusionale bisogna individuare e intervenire sulla sua causa. Le persone in stato confusionale non devono mai essere lasciate da sole e devono essere assistite e mantenute in un ambiente calmo e tranquillo.
 

Stato confusionale, quando rivolgersi al proprio medico?

È consigliabile rivolgersi al proprio medico quando lo stato confusionale si presenta per la prima volta e dura per più di 10 minuti. Si consiglia di rivolgersi direttamente a un pronto soccorso, invece, nel caso in cui la persona colpita da stato confusionale soffra di diabete, abbia subito un trauma cranico, soffra di altri sintomi come febbre, sudori freddi, capogiri, mal di testa, polso accelerato, respiro irregolare, brividi.
 

Area medica di riferimento per lo stato confusionale

In Humanitas Gavazzeni Bergamo l'area medica che si occupa di stato confusionale è l'Unità Operativa di Neurologia.