Prolasso rettale

Che cos’è il prolasso rettale?

Il prolasso rettale consiste nella fuoriuscita dall’apertura anale di una parte più o meno abbondante della mucosa del retto, dovuta a un rilassamento o al cedimento dei muscoli pelvici.

 

Quali altri sintomi possono essere associati al prolasso rettale?

A seconda della sua gravità, il prolasso rettale può accompagnarsi ad altri sintomi, più o meno evidenti: si va dal dolore e dalla difficoltà nell’evacuazione, che può accompagnarsi anche a bruciore, sanguinamento o presenza di muco, al senso di mancato svuotamento intestinale dopo l’evacuazione; dal dolore a restare seduti alla presenza di lesioni rettali o a un diminuito tono dello sfintere anale.

 

Quali sono le cause del prolasso rettale?

Il prolasso rettale può essere il segnale della presenza di varie patologie, tra le quali ci sono: broncopneumopatia cronica ostruttiva, emorroidi, fibrosi cistica, stitichezza (stipsi), tumore del colon-retto, tumore dell’ano.

 

Quali sono i rimedi contro il prolasso rettale?

La cura del prolasso rettale dipende dalla sua gravità, dall’età e dallo stato di natura generale del paziente. L’intervento curativo può essere di natura conservativa o chirurgica

 

Prolasso rettale, quando rivolgersi al proprio medico?

Una situazione caratterizzata da prolasso rettale deve sempre essere sottoposta all’attenzione del proprio medico.

 

Area medica di riferimento per il prolasso rettale

In Humanitas Gavazzeni Bergamo l’area medica di riferimento per il prolasso rettale è l’Unità Operativa di Proctologia e Pelviperineologia.