Perdite vaginali

Che cosa sono le perdite vaginali?

Le perdite vaginali sono secrezioni sierose o sieromucose, più o meno abbondanti, che contengono organismi vari e cellule desquamate della mucosa vaginale e/o uterina.

In presenza di alcune patologie o altre cause (batteri, virus, parassiti o funghi) capaci di provocare un cambiamento di equilibrio della flora batterica vaginale, le perdite vaginali possono assumere un colorito differente – diventando da biancastre a grigiastre, verdastre o giallastre – e divenire maleodoranti.

 

Quali altri sintomi possono essere associati alle perdite vaginali?

Quando sono dovute a cause patologiche, le perdite vaginali possono essere accompagnate da prurito e dolore, in particolar modo durante rapporti sessuali. In certi casi si possono registrare anche fastidi o dolori nell’atto della minzione.

 

Quali sono le cause delle perdite vaginali?

Le perdite vaginali possono essere causate da varie patologie, tra le quali ci sono: cancro al collo dell’utero, candida, cervicite, gonorrea, vaginite.

 

Quali sono i rimedi contro le perdite vaginali?

Per curare le perdite vaginali è necessario individuare e ntervenire sulle cause che ne sono alla base.

In presenza di infezioni provocate da batteri, si potrà procedere con l’assunzione di antibiotici; se provocate da funghi si procederà con un trattamento a base di antimicotici; se all’origine ci sono infezioni vaginali si dovrà intervenire sull’infezione utilizzando, ad esempio, creme o detergenti intimi.

 

Perdite vaginali, quando rivolgersi al proprio medico?

In presenza di perdite vaginali è sempre meglio evitare i rimedi fai-da-te e rivolgersi al proprio medico, che suggerirà il modo migliore per individuarne la causa e stabilirne la cura.

 

Area medica di riferimento per le perdite vaginali

In Humanitas Gavazzeni Bergamo l’area medica di riferimento per le perdite vaginali è l’Ambulatorio di Ginecologia o Ostetricia.