Occhi arrossati

Che cosa sono gli occhi arrossati?

La situazione di occhi arrossati dipende dalla dilatazione dei vasi sanguigni presenti nella sclera, la parte bianca dell’occhio.

A volte si tratta di una condizione che si risolve da sé senza lasciare conseguenze, in altri casi però, soprattutto quelli in cui l'arrossamento degli occhi si associa ad altri sintomi, può essere indicazione dell'esistenza di una vera e propria patologia.
 

Quali altri sintomi possono essere associati agli occhi arrossati?

In alcune circostanze, come ad esempio quando sono provocati dalla presenza di un’infezione, gli occhi arrossati possono essere associati ad altri sintomi come problemi alla vista, prurito o dolore agli occhi, secrezione di liquidi verdognoli o giallastri dagli occhi, mal di testa, nausea, fotofobia.
 

Quali sono le cause degli occhi arrossati?

Gli occhi arrossati possono avere varie cause.

Tra le cause esterne sono da ricomprese l’aria secca, la presenza di polvere, un’esposizione eccessiva al sole, il sottoporsi a fatiche e sforzi particolarmente intensi. Il rossore agli occhi può essere anche provocato dalla presenza di corpi estranei nell’occhio o da traumi o lesioni subiti agli occhi, compresi quelli derivanti dall’uso di lenti a contatto. A volte gli occhi si possono arrossare anche in seguito a uno o più colpi di tosse particolarmente violenti, che possano provocare una piccola emorragia al di sotto della congiuntiva.

Tra le cause interne ci sono varie patologie, tra le quali: allergie da contatto e respiratorie, calazio, cefalea, cheratocono, congiuntivite, glaucoma, orzaiolo, pertosse, presbiopia, rosacea, sindrome dell’occhio secco, ulcera corneale e uveite.

Quali sono i rimedi contro gli occhi arrossati?

Quando gli occhi arrossati sono conseguenza di uno sforzo, la cura giusta è quella di cercare di riposare. Se questo disturbo è invece causato da una malattia o da un’infezione il medico può disporre un trattamento a base di colliri contenenti antibiotici o, nei casi più articolati, specifiche cure farmacologiche.

Occhi arrossati, quando rivolgersi al proprio medico?

Se l’arrossamento agli occhi perdura da più di due giorni o se è associato ai sintomi sopra elencati è bene rivolgersi al proprio medico di fiducia. Il medico deve essere informato della situazione legata agli occhi anche nel caso in cui si stia osservando una terapia a base di farmaci anticoagulanti.

È meglio rivolgersi al pronto soccorso, invece, se l’arrossamento è provocato dalla presenza di un corpo estraneo nell’occhio.
 

Area medica di riferimento per gli occhi arrossati

In Humanitas Gavazzeni Bergamo l'area medica di riferimento per gli occhi arrossati è l'Unità Operativa di Oculistica.