Nistagmo

Che cos’è il nistagmo?

Il nistagmo è un movimento oscillatorio involontario dei bulbi oculari.

Esistono due tipologie di nistagmo:

  • nistagmo pendolare, contraddistinto da un’oscillazione costante tra i due estremi del movimento
  • nistagmo a scosse, caratterizzato da movimenti del bulbo oculare inizialmente lenti (deviazione da punto iniziale) e in seguito rapidi (ritorno alla posizione iniziale).

I movimenti propri del nistagmo possono essere orizzontali, verticali o rotatori.
 

Quali altri sintomi possono essere associati al nistagmo?

In alcune situazioni il nistagmo può associarsi ad altri sintomi, come: nausea, mal di testa, vertigini, perdita di equilibrio, irritabilità.
 

Quali sono le cause del nistagmo?

Il nistagmo in genere è è di origine patologica. Quello verticale, ad esempio, indica la presenza di una patologia del midollo allungato e viene quindi individuato e curato in ambito neurologico.

Tra le patologie che possono provocare nistagmo ci sono: ambliopia (occhio pigro), cataratta, disturbi neurologici, labirintite, sclerosi multipla, strabismo.
 

Quali sono i rimedi contro il nistagmo?

Per poter curare una situazione caratterizzata da nistagmo è necessario individuarne le cause e, in un secondo tempo, intervenire su queste.
 

Nistagmo, quando rivolgersi al proprio medico?

In presenza di nistagmo è sempre consigliabile rivolgersi al proprio medico. In situazioni contraddistinte da rischio di intossicazione o labirintite è invece necessario rivolgersi al pronto soccorso per ricevere le cure urgenti del caso.
 

Area medica di riferimento per il nistagmo

In Humanitas Gavazzeni Bergamo l'area medica di riferimento per il nistagmo è l'Unità Operativa di Oculistica.