Fotofobia

Che cos’è la fotofobia?

Si ha fotofobia quando gli occhi si mostrano molto più sensibili alla luce rispetto al normale.
 

Quali sono le cause della fotofobia?

La fotofobia può essere un disturbo temporaneo conseguente a un intervento chirurgico agli occhi, ma può anche essere l’effetto collaterale dell’uso di alcuni farmaci o può dipendere da un uso non corretto delle lenti a contatto.

La fotofobia può derivare anche da alcune patologie, tra le quali ci sono: abrasione della cornea, allergie respiratorie, cataratta, cefalea, cheratocono, emicrania, glaucoma, infiammazione del trigemino, lupus erimatoso sistemico, meningite, orzaiolo, rosacea o couperose, sindrome dell’occhio secco, toxoplasmosi, uveite acuta.
 

Quali sono i rimedi contro la fotofobia?

Il primo rimedio contro la fotofobia è utilizzare occhiali da sole per evitare che gli occhi entrino in contatto diretto con la luce del sole. Negli ambienti chiusi, invece, l’illuminazione deve essere ridotta.

Se la fotofobia ha una derivazione patologica, occorre intervenire sulla malattia che ne sta alla base con un trattamento specifico indicato dal medico.
 

Fotofobia, quando rivolgersi al proprio medico?

È consigliabile rivolgersi al medico in tutti i casi in cui la fotofobia, cioè la sensibilità alla luce, risulti particolarmente intensa, se procura dolore agli occhi o mal di testa, se si protrae per più di due giorni e se è accompagnata da vista appannata o da occhi rossi.
 

Area medica di riferimento per la fotofobia

In Humanitas Gavazzeni Bergamo l'area medica di riferimento per la fotofobia è l'Unità Operativa di Oculistica.