Cianosi

Che cos’è la cianosi?

La cianosi è la situazione in cui la pelle assume un colorito bluastro a seguito di una carenza di ossigeno del sangue, derivante da disturbi circolatori o respiratori. La cianosi si evidenzia soprattutto a livello di labbra, lobi delle orecchie, mucose e zigomi.

 

Quali altri sintomi possono associarsi alla cianosi?

Nei casi più gravi, la cianosi può associarsi a problemi di respirazione, dolore al petto, intenso mal di testa, produzione di muco scuro, febbre, sonnolenza o stato confusionale.

 

Quali sono le cause della cianosi?

La cianosi può essere causata da soffocamento dovuto a un‘ostruzione delle vie aeree causata da un oggetto estraneo; da un’esposizione al freddo; da varie patologie, molte delle quali pericolose per la vita, tra le quali ci sono: arresto cardiopolmonare, aterosclerosi, embolia, embolia polmonare, geloni, infarto polmonare, insufficienza cardiaca, setticemia, shock settico, sindrome di Raybaud, tetano.

 

Quali sono i rimedi contro la cianosi?

Se la cianosi è dovuta a esposizione al freddo può essere curata con un graduale passaggio a temperature più calde. Se la cianosi è causata da una patologia la cura disposta dal medico dipende dalla patologia stessa.

 

Cianosi, quando rivolgersi al proprio medico?

Nei casi in cui la cianosi sia accompagnata dai sintomi indicativi delle situazioni di maggiore gravità (vedi sopra), è consigliabile rivolgersi a un medico o al più vicino pronto soccorso.

Se la cianosi riguarda un bambino, è il caso di rivolgersi a un medico ogni volta che, oltre ai sintomi tipici della cianosi si registrano anche difficoltà a respirare, stanchezza, scarso appetito e difficoltà ad addormentarsi.