Argilla

Che cos’è l’argilla?

L’argilla è una terra molto sottile – è costituita da granuli che hanno un diametro inferiore ai 3,9 micrometri – che viene utilizzata sia in cosmesi sia come integratore alimentare.

 

A che cosa serve l’argilla?

Come integratore alimentare l’argilla viene proposta contro i disturbi dell’apparato digerente, in particolare disturbi gastrici, diarrea, nausea e sindrome del colon irritabile.

La sua azione sarebbe dovuta alla capacità di legare alcuni metalli e di prevenirne l’assorbimento in stomaco e intestino. Caratteristica che la renderebbe adatta a prevenire e trattare l’avvelenamento da metalli che presentano tossicità come il mercurio.

L’Efsa, Autorità europea per la sicurezza alimentare, non ha però approvato il claim relativo alla capacità di migliorare la digestione o di favorire il buon funzionamento del tratto gastrointestinale per mancanza di prove scientifiche sufficienti a dimostrarne la veridicità.

 

Possibili controindicazioni dell’argilla?

Non sono note situazioni in cui l’ingestione di argilla possa interferire con farmaci o altre sostanze. In caso di dubbio si consiglia di rivolgersi al proprio medico per un consulto.

L’ingestione prolungata di argilla può provocare all’organismo una diminuzione dei livelli di ferro e potassio, per cui è sconsigliata in chi soffre, ad esempio, di ipopotassiemia e di anemia, di blocchi intestinali e di problemi respiratori.

Il consumo di argilla deve essere controllato anche in caso di gravidanza, perché potrebbe aumentare il rischio di gonfiori o aumento della pressione. In caso di allattamento al seno non ci sono informazioni certe che escludano l’insorgenza di eventuali problemi che facciano seguito all’assunzione di argilla, meglio quindi controllarne, se non escluderne del tutto, il consumo.

 

Disclaimer

Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico. Per garantirsi un’alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi ai consigli del proprio medico curante o di un esperto di nutrizione.