Alghe commestibili

Le alghe commestibili sono organismi marini che possono essere consumate dal punto di vista alimentare.

Tra le più diffuse ci sono le alghe:

  • kombu, presenti in minestre e zuppe
  • nori, nel sushi
  • wakame, nella zuppa di miso
  • spirulina, ingrediente del gomasio
  • dulse, in zuppe e salse o con legumi e cereali
  • hijiki, da consumare con pasta, riso, verdure o radici
  • kanten, con il sashimi.

In genere le alghe commestibili sono acquistabili nei negozi di alimentazione naturale.

 

Quali sono le proprietà nutrizionali delle alghe commestibili?

In 10 grammi di alga wakame, una delle più diffuse e consumate, c’è un apporto di 4 calorie.

Nella stessa quantità sono inoltre presenti:

 

Quando non bisogna mangiare alghe commestibili?

Il consumo di alcune alghe può interferire con l’assunzione di alcuni farmaci o di altre sostanze. Il consumo di spirulina, ad esempio, può interferire con gli immunosoppressori.

In caso di dubbio è bene chiedere consiglio al proprio medico.

 

Quali sono i possibili benefici delle alghe commestibili?

Alle alghe commestibili sono riconosciute proprietà antiossidanti e depurative. In generale sono ricche di vitamine e sali minerali e, in alcuni casi, di omega 3. Per entrare nel dettaglio:

  • le alghe arame sono ricche di iodio, rame, calcio, potassio e sembrano essere utili a ridurre la pressione
  • le alghe dulse sono ricche di ferro
  • le alghe rijiki sono ricche di calcio e ferro
  • le alghe kombu possono essere utili a ridurre il gonfiore generato dal consumo di legumi.

 

Quali sono le controindicazioni delle alghe commestibili?

Non si conoscono controindicazioni legate al consumo di alghe commestibili.

 

Disclaimer

Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico. Per garantirsi un’alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi ai consigli del proprio medico curante o di un esperto di nutrizione.