Per offrire una migliore esperienza di navigazione, per avere statistiche sulle nostre campagne promozionali e sull'uso dei nostri servizi da parte dell’utenza, per farti visualizzare contenuti pubblicitari in linea con le tue preferenze ed esigenze, questo sito usa cookie anche di terze parti. Chi sceglie di chiudere questo banner o di proseguire nella navigazione cliccando al di fuori di esso esprime il consenso all'uso dei cookie. Per saperne di più o per modificare le tue preferenze sui cookie consulta la nostra Cookie Policy
Stampa

Gonfiore addominale

Pubblicato in Sintomi e disturbi


Che cos’è il gonfiore addominale?

Il gonfiore addominale è una condizione dovuta a un accumulo di gas a livello di stomaco e intestino, spesso associato a un intenso dolore addominale.

Quali altri sintomi possono essere associati al gonfiore addominale?

Il gonfiore addominale può essere associato, nelle sue forme più gravi, ad altri sintomi come: dolori addominali, dolore al petto, diarrea, sangue nelle feci, cambiamento del colore delle feci, perdita di peso senza apparente motivo.

Quali sono le cause del gonfiore addominale?

Il gonfiore addominale può essere causato da alcuni cibi, da bevande gassate, dal mangiare troppo in fretta, dal fumo, dallo stress, dall’ansia e anche dalla masticazione di gomme da masticare.

 

Il gonfiore addominale può anche essere causato da varie patologie, tra le quali ci sono: appendicite, calcoli alla cistifellea, celiachia, cirrosi epatica, colecistite, fibrosi cistica, gastroenterite virale, intolleranza al lattosio, occlusione intestinale, sindrome dell’intestino irritabile, tumore colon-retto, tumore dell’ovaio, ulcera gastrica.

Quali sono i rimedi contro il gonfiore addominale?

In genere il gonfiore addominale, quando si presenta con episodi isolati, si risolve da sé. Nel caso in cui il gonfiore non accenni a diminuire può essere utile evitare di assumere alimenti e bevande che possano contribuire alla formazione di gas all’interno dell’apparato digerente (tra questi: fagioli, broccoli, mele, pere, cipolla, lattuga, cereali integrali e bibite gassate).

 

A volte può essere utile limitare o evitare l’uso di latte o suoi derivati.

Gonfiore addominale, quando rivolgersi al proprio medico?

Il gonfiore addominale deve essere posto all’attenzione del proprio medico quando non accenna a diminuire nonostante gli accorgimenti alimentari messi in atto e se si accompagna ai sintomi sopra riportati.

Unità Operativa di riferimento

In Humanitas Gavazzeni Bergamo l'area medica di riferimento per il gonfiore addominale è l'Unità Operativa di Gastroenterologia ed endoscopia digestiva.

 

L'OSPEDALE

Ospedale polispecialistico a Bergamo con aree specializzate per la cura di malattie cardiovascolari, tumorali, ortopediche e legate all’obesità con un centro diagnostico all’avanguardia

Campagne di prevenzione

"ComunicAnimare la salute", un innovativo progetto di promozione della salute in collaborazione con Bruno Bozzetto.

L'UNIVERSITA'

Humanitas Gavazzeni pone particolare attenzione verso le attività di didattica, formazione e ricerca.