Per offrire una migliore esperienza di navigazione, per avere statistiche sulle nostre campagne promozionali e sull'uso dei nostri servizi da parte dell’utenza, per farti visualizzare contenuti pubblicitari in linea con le tue preferenze ed esigenze, questo sito usa cookie anche di terze parti. Chi sceglie di chiudere questo banner o di proseguire nella navigazione cliccando al di fuori di esso esprime il consenso all'uso dei cookie. Per saperne di più o per modificare le tue preferenze sui cookie consulta la nostra Cookie Policy
Stampa

Il rugbista della Nazionale italiana Maxime Mbandà operato alla spalla in Humanitas Gavazzeni

Pubblicato in L'Ospedale


Il flanker della Nazionale Italiana e di Zebre Rugby Maxime Mbandà è stato sottoposto a intervento chirurgico presso l’Istituto Humanitas Gavazzeni di Bergamo dal dott. Carlo De Biase del reparto di Ortopedia e traumatologia a seguito di un trauma alla spalla destra riportato nel corso del test-match Australia v Italia del 24 giugno scorso a Brisbane.

 

L’intervento, perfettamente riuscito, è stato eseguito con tecnica di Latarjet successivamente a un nuovo episodio di lussazione della spalla che ha provocato una lesione ossea e il distacco del cercine glenoideo.

 

L’atleta ha iniziato immediatamente il percorso di recupero funzionale e i tempi di rientro sono stimati in quattro mesi.

 

(bollettino medico pubblicato il 19 giugno sul sito della Federazione Italiana Rugby)

L'OSPEDALE

Ospedale polispecialistico a Bergamo con aree specializzate per la cura di malattie cardiovascolari, tumorali, ortopediche e legate all’obesità con un centro diagnostico all’avanguardia

Campagne di prevenzione

"ComunicAnimare la salute", un innovativo progetto di promozione della salute in collaborazione con Bruno Bozzetto.

L'UNIVERSITA'

Humanitas Gavazzeni pone particolare attenzione verso le attività di didattica, formazione e ricerca.